1890 - 1898

MENOMONIE, WISCONSIN

Ospedale St. Mary

APPROFONDIMENTI02.jpg

L’Opera si apre il 30 ottobre 1890. Madre Francesca, che in quel periodo si trovava a Wichita in occasione del suo terzo viaggio negli Stati Uniti, ne diede l’approvazione ufficiale il 21 settembre del 1890. Tutto ebbe inizio con l’affitto di una vecchia casa per i poveri della contea, che poi fu acquistata e convertita in ospedale. Le suore, guidate da Madre Francesca, si diedero subito da fare per rendere abitabile il vecchio edificio. Ripulirono dei vecchi letti trovati nella soffitta e usarono la paglia trovata nel fienile per approntare dei rudimentali materassi. A poco a poco arrivarono i primi pazienti, che generosamente condividevano con le suore i loro prodotti. Non avendo nessun tipo di impianto di riscaldamento, le suore alimentavano le stufe delle camere con la legna presa dalla collina circostante e trasportata con un carro fino all’ospedale. Fu allestita subito anche la cappella e i bauli che le suore avevano portato da Wichita furono utilizzati come mobili per riporre i paramenti sacri. Questa casa divenne anche centro di formazione per le suore della Congregazione. Madre Francesca, che era arrivata con le prime suore già all’inizio di ottobre del 1890, riservò una stanza come aula per le lezioni. I primi mesi, com’è facile immaginare, furono duri, segnati dal sacrificio e dalla rinuncia, ma la gioia dell’Opera che stava germogliando compensava ogni fatica. Una fatica condivisa con gioia, insieme a Madre Francesca che rimase lì fino al 9 dicembre dello stesso anno. Nel 1898, poi, in seguito alla sua deposizione dall’incarico di Superiora Generale, si decise di lasciare il St. Mary Hospital.