Condivisione.jpg

Castel Sant’Elia, 5 dicembre 2016 Antonio all’età di 3 anni mostra segni di strabismo oculare e la situazione precipita vistosamente con forte abbassamento della vista e astigmatismo. La famiglia da Bari si trasferisce a Roma e in fine a Castel Sant’Elia nel 2004. Il bambino, ricoverato a Siena è sottoposto ad un intervento chirurgico. I medici dicono che questo intervento sarà il primo di una lunga serie e che difficilmente il bambino potrà tornare a vedere e togliere gli occhiali. La mamma piangente incontra per caso due suore dell’Addolorata che la portano a casa e pregano insieme sulla tomba di Madre Francesca. Un mese dopo l’intervento ai due occhi, il bambino facendo la visita oculistica di controllo riesce a vedere anche le lettere più piccole tanto che il medico dice alla mamma di buttare gli occhiali perché il bambino è completamente guarito.

La mamma Francesca

CASTEL SANT'ELIA

Antonio, 3 anni, quasi cieco

APPROFONDIMENTI02.jpg