Condivisione.jpg

Una certa Suor Maria Regina ripeteva spesso a mio marito (che era suo zio e portava il latte alle Suore) che si raccomandasse nelle sue necessità alla Madre Francesca: un giorno tornando egli dalla campagna sopra un somaro, per l'improvviso abbaiare di un cane, fu sbalzato a terra, rimanendovi immobile; si ricordò allora di rivolgersi a M. Francesca e vide comparire una Suora dell'Addolorata. In quel momento prese la cordicina della capezza dell'asino e poté alzarsi e così trascinarsi a casa ove ebbe le cure opportune.

Anastasia

CASTEL SANT'ELIA

Disarcionato da un asino

APPROFONDIMENTI02.jpg