finestra testimonianze.jpg
APPROFONDIMENTI02.jpg

Mai una critica!

Passò gli ultimi 16 anni della sua vita, dopo la rimozione dall'ufficio di Superiora Generale, nel raccoglimento, nella preghiera, nella mortificazione, dedicandosi nei lavori anche più umili … Dando sempre alle sue consorelle, con la sua umiltà, amore alla povertà, l'esempio più attraente. Si prestava volentieri a dare consigli alla nuova Superiora, che ero io, i quali consigli erano per me molto opportuni, per me giovane inesperta. … si prestava in aiuto nei lavori femminili e di assistenza ai bambini dell'Asilo, insegnava anche la musica alle Suore di Castel S. Elia. Di tanto in tanto da me pregata rivolgeva qualche buona parola alle Novizie. Mai ha criticato, né favorito, né ascoltato critiche verso di me nuova Superiora: eravamo in pienissima armonia.

Madre Johanna Ankenbrand