Image-empty-state.png

Esposizione e benedizione dell’Icona “La visione delle due montagne di Madre Francesca Streitel”

ROMA, CASA GENERALIZIA, 16 FEBBRAIO 2020

Nel 137° anniversario della fondazione della Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata, è stata benedetta l’icona “Visione delle due montagne della Venerabile Madre Francesca Streitel”. Nella chiesa della Casa Generalizia, Via Paolo III, alla presenza di molte suore della Regione San Francesco e delle Iconografe Sr. Rossana Leone e Sr. Renata Bozzetto, Sorelle di Gesù, e altre persone amiche, Sr. Catherine Marie Hanegan, accompagnata dal suo consiglio generale...

Image-empty-state.png

175° anniversario della nascita di Madre Francesca Streitel

MELLRICHSTADT, 24 NOVEMBRE 2019

Domenica 24 novembre 2019 per la cittadina di Mellrichchstadt è stata una giornata particolare in cui si è celebrato il 175° anniversario della nascita di Madre Francesca. La celebrazione è stata preparata da una novena di preghiera. Nella sala parrocchiale, con parole e immagini fotografiche, le suore della comunità hanno ricordato la grande figlia di Mellrichchstadt. In questa occasione il Signor Klemens Damm ha proiettato tutte le foto...

Image-empty-state.png

Centenario del Transito di Madre Francesca Streitel

CASTEL SANT'ELIA, 6 MARZO 2011

Le celebrazioni per il centenario della morte di Madre Francesca Streitel sono state preparate da una settimana di evangelizzazione in cui sono state coinvolte tutte le fasce di età della popolazione di Castel Sant’Elia. Le novizie e le giovani suore si sono impegnate ad annunciare la gioia di essere cristiani, facendo conoscere meglio lo spirito e la vita Madre Francesca, che del Vangelo è stata una luminosa testimone. I solenni festeggiamenti si sono aperti sabato 5 marzo nella basilica...

Image-empty-state.png

Madre Francesca Streitel "Venerabile" - Decreto sulle virtù eroiche delle Serva di Dio

ROMA, 27 MARZO 2010

Il Sommo Pontefice Benedetto XVI, accogliendo e ratificando i voti della Congregazione delle Cause dei Santi, ha dichiarato: ​“Constano le virtù teologali della Fede, Speranza e Carità sia verso Dio sia verso il prossimo nonché le cardinali della Prudenza, Giustizia, Temperanza e Fortezza e di quelle annesse, in grado eroico, della Serva di Dio Maria Francesca della Croce (al secolo Amalia Francesca Rosa Streitel), fondatrice dell’Istituto delle Suore della Madre Addolorata”.

Image-empty-state.png

Istituita nella Diocesi di Würzburg l'Unità parrocchiale “Franziska Streitel“ (Pharreingemeinschaft)

MELLRICHSTADT, 5 LUGLIO 2009

Il 5 luglio 2009 è stata istituita a Mellrichstadt dal vescovo Friedhelm Hofmann (diocesi di Wirzburg, Bad Neustadt) l'Unità parrocchiale "Franziska Streitel". L'Unità parrocchiale è composta dalle parrocchie di San Kilian (Mellrichstadt), San Albano (Hendungen), San Bartolomeo (Eußenhausen), San Giorgio (Frickenhausen), Sant'Andrea (Oberstreu) e San Johannes der Täufer (Mittelstreu). Madre Franziska Streitel è stata nominata patrona dell'Unità parrocchiale...

Image-empty-state.png

Una scultura dedicata a Madre Francesca Streitel nel paese natale di Mellrichstadt

MELLRICHSTADT, 7 SETTEMBRE 2008

La città di Mellrichstadt ha reso omaggio all’illustre concittadina Madre Francesca Streitel dedicandole una statua, opera dell’artista Karl Heinz Oswald, nella piazza “Alte Schmiede”. L’evento è stato preceduto da una celebrazione eucaristica a conclusione della quale il Domkapitular Dr. Jürgen Lenssen ha benedetto la scultura, alla presenza del Sindaco della città Eberhard Streit e di molte suore della Congregazione convenute per l’occasione.

Image-empty-state.png

Traslazione dell'Urna di Madre Francesca Streitel

CASTEL SANT'ELIA, 12 SETTEMBRE 1992

Il 12 settembre del 1992 i resti mortali della Serva di Dio Madre Francesca Streitel, che erano stati custoditi a partire al 23 agosto del 1990 nella Parrocchia di Castel Sant’Elia per la ristrutturazione della Casa delle suore, tornano nella Cappella rinnovata della Casa. In questa occasione il Vescovo consacra l’altare e benedice la nuova cappella delle suore dove trova posto l’urna con le spoglie mortali di Madre Francesca. Alla celebrazione solenne, presieduta da Sua Eccellenza Mons. Divo Zadi...

Image-empty-state.png

Memoria del 75° della morte di Madre Francesca Streitel

CASTEL SANT'ELIA, 2 MARZO 1986

Una solenne celebrazione liturgica si è svolta nella Parrocchia di Castel Sant’Elia in memoria del 75° anniversario della morte di Madre Francesca Streitel. Le Suore dell'Addolorata, le novizie venute da Assisi e molti giovani del paese hanno animato la festa con canti e rappresentazioni religiose. Le donne di Castel Sant’Elia hanno preparato e servito il pranzo alle suore e agli invitati. Nel pomeriggio, in un clima di preghiera, P. Giovanni Marini OFM ha offerto ai partecipanti una riflessione...

Image-empty-state.png

Un lunotto in ceramica dedicato a Madre Francesca Streitel nel giardino del Santuario della Madonna ad Rupes

CASTEL SANT'ELIA, 5 MARZO 1983

In occasione del centenario della fondazione della Congregazione delle Suore dell’Addolorata, in omaggio a Madre Francesca, viene dedicato un lunotto in Ceramica sulla porta del giardino che accede dall’esterno al Santuario della Madonna ad Rupes, Castel Sant’Elia. Insieme alla Serva di Dio Madre Francesca sono rappresentati altri due Servi di Dio della Diocesi di Nepi: il Vescovo Luigi Maria Olivares e Cecilia Eusepi.

Image-empty-state.png

A Castel Sant'Elia dedicazione di una via all'Asilo di Madre Francesca Streitel

CASTEL SANT'ELIA, 6 MARZO 1961

L’Amministrazione Comunale di Castel Sant’Elia guidata dal Sindaco Nazzareno Mazzolini, riconoscendo ed elogiando l’azione pastorale di Madre Francesca e di tutte le Suore dell’Addolorata, che operano nel campo dell’educazione dei bambini e della gioventù femminile, ha voluto dedicare una via della cittadina viterbese alla Serva di Dio. In sua memoria ora la topografia locale annovera tra le sue strade la “Via dell’Asilo di Madre Francesca Streitel”...

Image-empty-state.png

Memoria del 50° della morte di Madre Francesca Streitel

CASTEL SANT'ELIA, 6 MARZO 1961

Sr. M. Jolanda Windisch, in un quaderno della "Cronaca della filiale di Castel Sant'Elia", scritto in tedesco a più mani dal 1934 al 1946, ci dà notizia dell'evento con singolari dettagli. Leggiamo: ""Tutto Castel Sant'Elia era illuminato e in particolare la strada fino alla Madonna ad Rupes. Il 6 marzo ricorreva il 50° anniversario del ritorno di Madre Francesca Streitel alla Casa Eterna. Era chiaro a tutti che quest'anno qualcosa succedesse (sic!) in onore della Serva di Dio".

Image-empty-state.png

Traslazione del corpo di Madre Francesca Streitel

CASTEL SANT'ELIA, 10 MAGGIO 1949

Già il 14 marzo 1949 la tomba di Madre Francesca Streitel era stata aperta alla presenza della Superiora Generale M. Melania Eberth e il suo consiglio, di P. Aquilino Reichert, Postulatore della Causa, del Vescovo Giuseppe Gori e di altre autorità locali. Il Papa Pio XII aveva dato infatti l’autorizzazione per il trasferimento dei resti mortali di Madre Francesca dal cimitero locale, situato nei pressi della Basilica di Sant’Elia, alla Cappella delle suore.

Image-empty-state.png

Ricognizione del corpo di Madre Francesca Streitel

CASTEL SANT'ELIA, 25 APRILE 1939

Alla presenza del Postulatore P. Aquilino Reichert OFM Conv, del Vescovo della Diocesi, della Vicaria Generale Sr. M. Bernarda Hümpfner e della ex-Superiora Generale Sr. M. Johanna Ankenbrand, è stata aperta la tomba che custodiva le spoglie mortali di Madre Francesca. Aperta la bara e rilevato che il corpo della Serva di Dio era ancora intatto, è stato posto in una nuova cassa di legno e seppellito nuovamente nel cimitero di Castel Sant’Elia.

Eventi

eventi.jpg