Spighe03.jpg
APPROFONDIMENTI02.jpg

"COME IL CHICCO DI GRANO"

LA DEPOSIZIONE DI MADRE FRANCESCA

14 Aprile 1896

Madre Francesca rimossa dall’ufficio di Superiora Generale

Madre Francesca il 7 agosto 1895 intraprende il suo terzo ed ultimo viaggio per l’America, ove rimane fino al mese di Marzo dell’anno successivo. In questo frattempo ella deve effettuare alcuni trasferimenti ritenuti necessari nei diversi ospedali. Visitando le varie case filiali (in America) ha modo di apprezzare il buon andamento delle opere, ma soprattutto lo spirito religioso delle suore. La sua salute però è provata e la fatica e le preoccupazioni appesantiscono il suo animo. Durante la visita che ella fa alle suore in Denville incontra Mons. Joch, amministratore delle case filiali in America. Lui fa la proposta a Madre Francesca di ampliare l’edificio per estendere le cure Kneipp già causa di disappunti. Madre Francesca, consapevole di ciò, non dà subito una risposta a Mons. Joch e parte per l’Europa. Arriva a Vienna, trascorre la Pasqua con le suore e parte per Roma accompagnata da Sr. Valeria, la superiora della casa filiale di Vienna. Giunta a Roma è sorpresa di sapere che Mons. Joch, arrivato dall’America, vuole avere con lei dei chiarimenti sul perché ella abbia rifiutato di dare a lui una risposta. Madre Francesca, non essendo disposta a questo, insieme a Sr. Valeria, dopo essersi confessate alla chiesa di sant’Antonio in via Merulana, riparte per Vienna, passando per Padova. Questo modo di fare mette in allarme Mons. Joch e Mons.  Jacquemin che, consigliatisi con P. Josef Doebbing, avvertono il Cardinal Vicario. E così, il 20 aprile 1896, Sr. M. Johanna Ankenbrand è nominata dalle autorità ecclesiastiche nuova Superiora Generale della Congregazione. 
Madre Francesca rimane a Vienna pochi giorni e alla fine dell’aprile 1896 torna a Roma ignara dell’accaduto. Al suo arrivo nella Casa Madre a Borgo Santo Spirito apprende dalla suora portinaia dell’avvenuto cambiamento. Immediatamente si reca nella camera della nuova Superiora Generale, Madre Johanna Ankenbrand che le chiede spiegazioni. Madre Francesca, con semplici parole, sigilla l'accaduto nel silenzio e promette obbedienza: “Lasciamo le cose come sono! Va bene così, Dio l’ha permesso”.


Cfr. Presentazione di Sr. Therese Marie Mueller, SSM

...

libri_Madre_Francesca.jpg