"Voglia la grazia dare al mio scritto più luce in qualcosa!"

(Madre Francesca Streitel)

lettere.jpg

DESTINATARIO DELLE LETTERE

Mons. Georg Jacquemin

Georg Jacquemin nacque il 27 marzo 1853 ad Echternach, Lussemburgo. I suoi genitori, poveri ma pii, sostennero con molti sacrifici i suoi studi e la formazione al sacerdozio. Fu ordinato sacerdote nel 1877 all’età di 24 anni. Completò i suoi studi a Roma e fece servizio come cappellano prima, come vice rettore poi, nella chiesa tedesca di Santa Maria dell’Anima.

Nel periodo in cui stava conseguendo il dottorato in teologia e in diritto canonico, conobbe Madre Francesca e le prime suore, che lo scelsero come confessore. Il 17 settembre del 1885 il Cardinal Vicario Lucido Maria Parocchi, incaricato dal Papa Leone XIII, lo nominò direttore spirituale della nuova comunità fondata da Madre Francesca. Mantenne quest’impegno per ben 35 anni. Monsignor Jacquemin completò e in seguito ampliò le prime costituzioni redatte da Madre Francesca. Grazie alla grande influenza di cui godeva presso la Sacra Congregazione per i Religiosi, ne ottenne l’approvazione che divenne definitiva il 6 marzo 1911, giorno della morte della fondatrice. Fu un vero direttore spirituale per le suore: raccolse le preghiere in un manuale; offrì loro quotidianamente spunti per la meditazione, messi poi in scritto; tenne corsi di esercizi spirituali e presiedette ai riti di vestizione e professione delle suore. Sempre pronto a consigliare, sostenne le suore nelle loro necessità spirituali e materiali. Ottenne dalla Santa Sede molti privilegi per la comunità. Egli aveva un cuore aperto per i preferiti delle suore: ammalati, bambini, poveri, ai quali molte volte diede il suo personale aiuto materiale. Non senza incomprensioni, malattie e sofferenze, morì a Marshfield, nel Wisconsin, il 17 marzo 1920. Il suo corpo riposa nel cimitero di Marshfield.