"Voglia la grazia dare al mio scritto più luce in qualcosa!"

(Madre Francesca Streitel)

lettere.jpg

DESTINATARIO DELLE LETTERE

P. Jordan

Johannes Jordan nasce il 16 giugno 1848 a Gurtweil, Baden, Germania, da Lorenzo e da Notburga Peter. Suo padre muore a 44 anni di età, quando Johannes ha appena 15 anni. Sebbene dotato, non mostra grande interesse per lo studio. Gli piace il disegno e s'impegna per alcuni anni a lavorare come pittore-decoratore. A vent’anni decide di diventare sacerdote e prende lezioni private da un cappellano. Dopo aver frequentato il liceo di Costanza, studia all’università di Freiburg e viene ordinato sacerdote il 21 luglio 1878. A causa del “Kulturkampf” non può dedicarsi al ministero e per questo decide di continuare i suoi studi all’estero. Arriva a Roma nell’ottobre del 1878 e abita presso il Campo Santo Teutonico. Studia con particolare successo le lingue orientali presso l’Ateneo Sant'Apollinare. Nel 1880 intraprende un viaggio in Medio Oriente e si ferma sei mesi a Gerusalemme.

Al suo ritorno a Roma è ricevuto in udienza privata da Papa Leone XIII, al quale espone il proposito di fondare un’opera per la diffusione della dottrina cristiana, proposito già nutrito prima di diventare sacerdote. Così avviene. L’8 dicembre 1881 nasce la fondazione chiamata “Società Cattolica Istruttiva” e molti sacerdoti con voti privati si obbligano ad osservare lo Statuto composto da P. Jordan. I progetti dell’Istituto sono diffusi tramite la rivista “Il Missionario”.

 

Dopo un anno, per ordine della Santa Sede, la fondazione si chiama: “Società Cattolica Istruttiva” ed il 1° marzo 1883 diventa Istituto di Vita Religiosa. P. Jordan pronuncia i voti nelle mani del suo confessore, P. Ludwig Steiner, OFM, conv. e riceve il nome di Francesco Maria della Croce. 

 

Fin dall’inizio P. Jordan intende fondare anche un Istituto femminile e dopo vari tentativi incarica il suo collaboratore, P. Bernhard Lüthen, di incontrare a Monaco la signorina Thecla Bayer e Amalia Streitel, quest’ultima raccomandata da P. Cyprian Reichenlechner, OCD. A causa di una malattia della Bayer, parte per Roma solamente la Streitel che incontra P. Jordan il 16 febbraio del 1883. Dopo una breve conoscenza e collaborazione, P. Jordan si accorge che la Streitel non è la persona adatta a realizzare i suoi piani e pensa di sostituirla con la Baronessa von Wüllenweber, che diventerà la fondatrice del ramo femminile della “Società Cattolica Istruttiva”. Le difficoltà tra lui e la Streitel aumentano per i diversi ideali e per i diversi modi di realizzarli, così il 17 settembre del 1885 il Cardinal Vicario Lucido Maria Parocchi invita P. Jordan a non occuparsi più delle suore guidate dalla Streitel. Sette anni dopo P. Jordan fonda a Tivoli, vicino Roma, la Congregazione delle Suore del Divin Salvatore e ne affida la direzione alla von Wüllenweber, chiamata Madre Maria degli Apostoli. I due rami fondati da P. Jordan si affermano rapidamente e nel 1893 assumono rispettivamente il nome di “Società del Divin Salvatore” e “Congregazione delle Suore del Divin Salvatore”, detti comunemente Salvatoriani e Salvatoriane. La prima guerra mondiale costringe P. Jordan all’esilio e muore nel ricovero dei poveri di Tafers a Freiburg, Svizzera, l’8 settembre 1918. Alla sua morte la fondazione è presente in tredici paesi d’Europa, Asia, America del Nord e America Latina.